expr:class='"loading" + data:blog.mobileClass'>

Translate

terça-feira, 18 de dezembro de 2012

Le mie risposte in prospettiva brasiliana alle domande dal scrittore italiano Fabio Stassi sul suo libro "È finito il nostro carnevale"

 

                                    È finito il nostro carnevale

 
 
 
           

 



                                                                     Le mie risposte




 

1)  Anche per voi, la coppa Rimet ha un significato simbolico, rimanda a qualcosa che si è perduto?
_La coppa Rimet rimanda alle 3 vittorie che aveva il Brasile e anche rimanda ai furti dei trofei. La coppa  rimet rimanda alla donna che il protagonista Rigoberto si è innamorato, Consuelo, che è stata la magnifica modello per la creazione del trofeo, la Diosa. Quando consuelo fu scomparsa lui si promette di rubare il trofeo diventando il simbolo di tutte le speranze perdute degli uomini.

 
2)  Pensate che l'idea che in questo libro emerge del Brasile sia retorica ed esotica e lontana dalla verità?
_Credo che l´imagine descritte del Brasile sia supperficiale, vista dall´altro, però non lascia di esprimere un po la sua verità. In questo romanzo si fa molti riferimenti alla cultura brasiliana, come la cultura della divinità baiana (orixàs), le celebrazioni con il carnevale, e anche molte personalitá brasiliane, come Vinicius de Morais, ecc, e anche sono usate molte parole e espressioni del contesto brasiliano.
 
 

3)  Credete che questo sia un libro basato sulla nostalgia del passato oppure sulla nostalgia di un futuro migliore di quello che finora abbiamo vissuto?
_Credo che sia basato sulla nostalgia del passato dato che la storia segue in un contesto storico e di un tempo già completato, gli eventi  sono già passati da alcuni anni e sono raccontati utilizzando il passato remoto.  Nostalgia di un tempo in cui "la vita era piena di goal e si moriva meno per incidenti d’auto e più per un futuro imperfetto", nostalgia di un tempo in cui, viaggiando, le cose si trattenevano senza doverle fotografare, nostalgia di un calcio e di un mondo che avevano un alone romantico e che negli ultimi anni hanno perso qualcosa di importante.
 


4)  La lingua usata, il ritmo della frase, in questo romanzo è in qualche modo musicalmente affine alla bossa nova o al portoghese?
_Si, perchè spesso fa riferimenti alle musiche brasiliane, principalmente alla bossa nova di Vinicius de Morais. Ed usa molte parole brasiliane.

 
 
5)  Conoscete altri scrittori italiani? Oppure, quale rapporto vi sembra che ci sia tra questo libro e la letteratura sudamericana?
_Forse il rapporto sia datto in rispetto alla realtà vissuta nel contesto sociale, politico e culturale, generalmente affrontati nella letteratura sudamericana. In questo caso, si è appopriato di un sport, il calcio, che è un epicentro del romanzo e della gente brasiliana e anche dei concetti culturali inerenti a un popolo. Il calcio diventa metafora della politica e è la chiave per comprendere il secolo che sta per chiudersi.
 
 
6)  Esiste in Brasile il mito della Parigi letteraria degli anni Venti e di Hemingway?
_Si, Parigi è considerata come la capitale del XIX secolo, è stata un grande mito per la letteratura, il cinema e la fotografia in tutto il mondo, come tema per le canzoni, e come la capitale della cultura, delle arti e come una Parigi di festa. Hemingway ha anche contribuito molto alla letteratura con il suo famoso “stile raffinato” e con le sue storie nella quale vagavano imagini di violenza della seconda guerra mondiale che lui aveva vissuto.
 
 

7)  Il personaggio di Rigoberto, con tutte le sue diverse origini, è credibile come un tipo "brasiliano"? cosa pensate di lui? è solo un ladro oppure un bugiardo? Credete che la letteratura sia un'arte della menzogna?
_Si, Credo che lui rappresenta bene il popolo brasiliano perché è meticcio avendo molte origini diverse che coincide con la nostra realtà di persone miste. Credo che la letteratura rappresenta la realtà ma in modo più decorati, ricreato, e anche tendenziato alla imaginazione e alla lettura sul mondo dello scrittore. Nel romanzo lui è rappresentato come il ladro del trofeo però la ragione di tale furto è manifestata come giustificativa della sua situazione, quindi lui sarebbe un ladro e bugiardo di giusta causa. Credo che la letteratura possa essere usata per bene o per male, si può essere utilizata come un mezzo di informazione e comprensione del mondo in cui viviamo oppure di illusioni e fantazie che non servono a niente.



8) In questo romanzo ci trovate anche un discorso sulla forma romanzo? Un discorso sul romanzo come gioco e favola e sovversione e speranza? 
_Si, il soggetto principale si sviluppa da un gioco, il calcio, contenendo il discorso su questa base. C´è l´idea di  sovversione, quando lui furta la diosa infrangendo la legge della società; la speranza, quando lui proietta il suo desiderio nella acquisizione della diosa simbolizando tutte le speranze degli uomini.    



9)  Mi indicate uno scrittore brasiliano, secondo voi, da tradurre in italiano?
_Uno dei più conosciuti e noti è Machado di Assis, ma mi piace anche Paulo Coelho e José de Alencar. Credo che Machado di Assis sia uno dei più conosciuti perchè era molto inteligente e con molta conoscenza del mondo e dentro della sua visione del mondo si mesclavano un pensiero antico e contemporaneo allo stesso tempo. Lui è considerato il maggiore scrittore di drama umano di tutti i tempi. Machado continua ad essere onnipresente e atemporale nella letteratura brasiliana. I temi che Machado di Assis affronta nelle sue opere di solito sono: l´adulterio, lo scetticismo, il denaro, la follia, le donne, la politica, la seduzione, l´essere e parere, l´orgoglio, l´umorismo.